Bonus di benvenuto: cosa serve sapere

Piccola guida sulle peculiarità del bonus di benvenuto.

Bonus benvenuto

Uno zerbino quanto mai accogliente

Le offerte senza obbligo di deposito potrebbero non essere per forza le migliori: pure i bonus di benvenuto se la cavano bene. Tuttavia, nel loro caso è previsto che il giocatore si impegni ad effettuare quantomeno un primo versamento. Siamo consci di quanto non sia la premessa migliore nel settore del gioco e delle scommesse; a discapito di ciò, l’alternativa può essere sempre valida in base al vostro approccio all’incasso della vincita maturata. Contrariamente a quanto detto per il bonus senza deposito, però, non c’è nemmeno bisogno di maturarne una: ciò che vincete è vostro da subito.

Cosa serve sapere sui bonus di benvenuto

La premessa del bonus di benvenuto è semplice, sempre che la calcolatrice sotto mano non vi manchi mai. Al giocatore viene offerto un aumento in percentuale sul suo primo deposito effettuato. Per fare un esempio più pratico, ipotizziamo di avere un’offerta del 40% tra le mani: il 40% di 10 è 4, il 40% di 20 è 8, e così discorrendo. C’è però un massimale da non superare: sarà su quest’ultimo che si baserà il rapporto in percentuale con depositi oltre quella cifra. Pertanto, con un massimale di 100€, versandone 100 avremo 140 euro tra le mani, ma l’aumento sarà di quaranta euro anche depositandone mille (1040), duemila (2040) e così via.

La percentuale e il massimale cambiano in base al sito, ma se questo cavillo vi urta sappiate che c’è un’altra cosa da tenere a mente. Lo si chiama bonus di benvenuto per un motivo: occorre infatti iscriversi, poiché nessun operatore (o, nel nostro gergo, bookmaker) concede più offerte. Aprire più profili per aggirare il limite non è un’opzione: l’iter di registrazione è immune agli imbrogli. Una volta scelti il portale su cui giocare e la promozione, al nuovo iscritto saranno infatti chiesti i documenti. Eppure, esaurendo un’offerta è possibile cercare nuovi siti tra i mille che emergono quotidianamente.

Come operare quando i fondi vanno a fondo

Non sussistono vincoli per gli utenti che vanno e vengono, ed è questo a rendere vitale la rivalità che dà pepe alla concorrenza tra bookmaker. O meglio, sarà vitale solo se saprete guardarvi intorno. Siccome quella di intuire dove riprovarci non è una dote innata, avrete bisogno di suggerimenti. Se volete informarvi, provate presso il sito dalla cui costola siamo nati noi, Subitobet. Se invece volete confrontare due operatori tra loro, le vostre opzioni sono la dama del destino Ladygaming, la bilancia di comparatorebonus e/o il nostro network principale BonusFlag.

Siamo dalla parte se volete fare le vostre ricerche in autonomia, ma a scanso di equivoci consigliamo di preferire i siti con licenza AAMS. Qualunque operatore la sfoggi è una certezza assoluta. Non a caso, infatti, l’acronimo sta per Amministrazione autonoma dei monopoli di stato e, come tale, la sua licenza fa da spartiacque tra i bookmaker meritevoli e tutti gli altri. I siti non regolati tendono infatti ad offrire dei bonus senza deposito molto alti, ed è una trappola in cui sconsigliamo di cadere. Chi ci segue da tanto sa già perché, ma nel caso saremo più che lieti di spiegarvi il motivo.

L’altro tipo di offerta

Qualunque tipo di promozione nasce innanzitutto come compromesso. Senza questo aggancio per iniziare a giocare, infatti, si potrebbe dire che i siti vogliono “la botte piena e la moglie ubriaca”. Per meglio illustrare ciò che intendiamo, dobbiamo ammettere (pur essendo nel settore) che gli eccessi a cui è legato il gioco online con denaro non hanno esattamente giocato a favore della loro immagine. Agli occhi dell’opinione pubblica, infatti, si tratta di una forma di intrattenimento degna di sola diffidenza. Per questo i potenziali giocatori, sempre titubanti, necessitano di un aiuto… che va anche ad aiutare i siti a caccia di nuovi utenti.

Per questo motivo esiste anche il bonus senza deposito, con il quale i siti offrono al giocatore i fondi grazie ai quali un utente è più che incoraggiato a prendere confidenza con le attività ludiche. Si parla di “prendere confidenza” perché è proprio questo il fine ultimo dell’importo a lui o lei offerto. Per poter incassare una vincita ne va prima maturata una soglia minima, di norma direttamente proporzionale al denaro ricevuto. Ora che abbiamo spiegato la meccanica, potete intuire anche voi cosa renda le offerte astronomiche dei siti senza licenza tanto pericolose per l’utente. Giocate responsabilmente!